Events

Salone del Mobile 2024: will be there

Il 16 aprile alla Fiera Milano Rho prenderà il via la 62esima edizione del Salone del Mobile.Milano, che quest’anno include le edizioni biennali di EuroCucina e del Salone Internazionale del Bagno, dove Itlas sarà presente (Padiglione 6 – Stand 40) con le proprie collezioni di soluzioni di arredo per la zona più intima ma sempre più centrale della casa.

Le manifestazioni del 2024, come affermato nella conferenza stampa di presentazione da parte degli organizzatori, raduneranno complessivamente, su una superficie netta di 172.500 metri quadrati, oltre 1.900 espositori (30 per cento di aziende estere), di cui 600 giovani talenti under 35 e 22 scuole di design. Per un appuntamento le cui parole chiave sono evoluzione e innovazione e che oggi si pone l’obiettivo di “essere ecosistema aperto ed esperienza capace di connettere e offrire molteplici visioni di futuro alla comunità del progetto”. La sfida del Salone è riportare il “bello” e il “ben fatto” su un palcoscenico unico per importanza internazionale, ma grazie a un approccio sfidante, letteralmente “out of the box”, condizione necessaria per innovarsi ed evolvere. Il tutto nel contesto e a beneficio della transizione ecologica.

Sia la biennale di EuroCucina che quella del Salone Internazionale del Bagno in questa edizione sono state ripensate nel loro layout espositivo, ripensato da Lombardini22, gruppo leader nello scenario italiano dell’architettura e dell’ingegneria. Grazie al ricorso alle neuroscienze, l’esperienza di visita viene migliorata: due tracciati ad anello, che risultano più intuitivi, semplici da percorrere e facili di ricordare, con un’offerta espositiva che risulta piena di significato.

I visitatori troveranno tre grandi installazioni. Senza dubbio quella più attesa è “Interiors by David Lynch. A Thinking Room”, firmata dal celebre regista dell’inconscio: due speculari “stanze del pensiero” sono immaginate come porte simboliche da attraversare per immergersi nella manifestazione. Grazie a loro il Salone riflette, in modo originale e immaginifico, sulla produzione di interni e su quanto questa sia in relazione profonda con l’interiorità di chi, in quello spazio, lo arreda come proiezione esteriore del sé.

Entrando nello specifico, il Salone Internazionale del Bagno, che giunge alla decima edizione, vedrà la presenza di 180 espositori (di cui il 25 per cento esteri) su 18mila metri quadrati di superficie. Si tratta di una fiera in crescita: un punto di riferimento a livello internazionale, che vedrà la messa in scena del meglio della produzione di mobili, accessori, cabine doccia, porcellana sanitaria, radiatori, rubinetteria e vasche da bagno. Le novità in mostra riflettono la continua evoluzione di questo spazio che acquista sempre più valore all’interno dello spazio domestico, tanto da essere la terza stanza più progettata e richiesta ad architetti e designer. Luogo della cura del sé, sempre più spesso piccola e democratica spa casalinga, il bagno è il luogo in cui l’acqua e i suoi rituali ci riconnettono al nostro io più profondo. Un luogo per il quale l’attenzione alla sostenibilità e all’eco-design è fortissimo. 

Read more articles
Read article
Sustainability
4 Jun 2021

The phenomenon of the beech “pasciona”

Read article
Design
27 Mar 2019

A wooden floor brings harmony

Read article
Sustainability
30 Oct 2023

Our actions matter

To top
Contact us
Write to us on WhatsApp