It / En

Itlas main sponsor di “Architettura da scoprire” il 24 e 25 maggio a Treviso

  • Home /
  • Blog /
  • Eventi /
  • Itlas main sponsor di “Architettura da scoprire” il 24 e 25 maggio a Treviso

L’evento è organizzato dall’Ordine degli Architetti nell’ambito della manifestazione nazionale “Open! Studi aperti”



Un viaggio attraverso i luoghi simbolo della città di Treviso e del panorama dell’architettura trevigiana. “Architettura da scoprire” è l’evento organizzato dall’Ordine degli Architetti, pianificatori e paesaggisti della provincia di Treviso il 24 e 25 maggio in occasione di “Open! Studi Aperti”, manifestazione di architettura diffusa indetta dall’Ordine Nazionale degli Architetti.



Una due giorni di arte, musica, spazi segreti, reading, letture e disegni per i più piccoli di cui ITLAS ha scelto di essere main sponsor.



L’iniziativa nasce dalla volontà di avvicinare i cittadini alla professione dell’architetto che esercita la sua esperienza di professionista traendo ispirazione dal mondo in cui vive. Un’occasione per riscoprire la città e le opere architettoniche che la caratterizzano. Diretto dal presidente Marco Pagano, l’evento è organizzato dagli architetti Serena Guadagnini e Stefano Zara.



Venerdì 24 maggio negli spazi del chiostro dell’ex Umberto I, in Borgo Mazzini 29, dalle 18 il poeta e scrittore Francesco Targhetta (vincitore del Premio Berto 2018 e finalista del Campiello) si esibirà in un reading sonoro insieme a Freddy Murphy e Chiara Lee. Tra una sbronza con alcolici di sottomarca, un pomeriggio in sala prove e la scrittura di una tesi sulla guerra del Piave, il protagonista del romanzo di esordio di Targhetta ‘Perciò veniamo bene nelle fotografie’ combatte con un barone universitario e con tutti compromessi che, dopo gli infiniti anni di formazione, entrare nel mondo comporta. La colonna sonora di Freddy Murphy e Chiara Lee, già al lavoro con Targhetta su ‘Le Vite potenziali’, apre sui versi di questo romanzo un’ulteriore dimensione, tra rabbia, rappresa e spaesamento urbano, che penetra in profondità nelle colpe e nelle ferite di un’intera generazione. L’ingresso è libero.



Da venerdì 24 a sabato 25 maggio sarà possibile inoltre visitare la mostra “Pièra si mette in mostra”, selezione delle opere contenute nella rivista semestrale dell’Ordine Pièra, progetto editoriale unico nel suo genere creato con l’obiettivo di promuovere e divulgare i temi legati all'architettura e al paesaggio nella società civile, mettendo al centro della riflessione alcuni aspetti centrali nella professione dell’architetto e farne conoscere i protagonisti. 



Dalle 10 Luigi Caldato, Presidente dell’Israa, insieme a Eugenio Manzato, storico dell’arte ed ex direttore dei Musei Civici di Treviso e al parroco Don Gianni De Simon saranno “Ciceroni d’eccezione” per tutti coloro che vorranno scoprire le meraviglie e la storia del complesso dell’ex Umberto I, a partire dal chiostro passando per la chiesa di Santa Maria Maddalena. Dalle 16.30 la disegnatrice Eleonora Lorenzon sarà a disposizione di tutti i bambini dai 6 ai 10 anni per illustrare “Una giornata di Pièra” e per far conoscere i segreti del fumetto. Grazie alla collaborazione di BRaT – la biblioteca dei ragazzi del Comune di Treviso dalle 16 la lettrice Eleonora Charans racconterà ai ragazzi  storie con protagoniste l'arte, l'architettura, la città e le sue tante bellezze. 



Sabato 25 maggio dalle 16 Mario Gemin, architetto e Presidente di FAI Treviso, guiderà i visitatori in un viaggio alla scoperta dell’architettura cittadina. Ingresso libero fino a esaurimento posti.