It / En

Salute e sicurezza sul luogo di lavoro

La tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro sono oggi al centro dei riflettori. Da una parte c’è l’urgenza di investire in politiche ambientali a lungo termine che tengano conto che il “luogo” del lavoro è anche il contesto territoriale in cui nasce e si sviluppa. Dall’altra c’è la necessità di rispettare le regole.



Ma quali sono le azioni che un’azienda come ITLAS compie per rispondere non solo alle normative vigenti ma per dimostrare concretamente di porre attenzione a tutti i temi della salute e della sicurezza, anche in linea con l’obiettivo 3 dell’Agenda 2030?



La risposta è molteplice, ma ruota attorno al verbo “investire”. Nel corso degli ultimi anni l’azienda, sotto l’aspetto economico, ha speso oltre 220mila euro in adeguamenti per la messa in sicurezza dei propri macchinari. Un impegno attivo nel monitoraggio delle condizioni di salubrità e sicurezza nel luogo di lavoro, con l’investimento di energie, risorse e tempo nella formazione continua dei dipendenti (128 le ore di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro organizzate annualmente) e con il tracciamento sistematico degli infortuni.



Anche la scelta di dotarsi di un Sistema di Gestione Integrato certificato UNI EN ISO 14001 – mantenendolo nel tempo – è un investimento nella tutela dell’ambiente che prevede azioni concrete di continua attenzione alla salute sia di chi lavora sia del consumatore finale. ITLAS infatti ha adottato un ciclo di verniciatura a base d’acqua per ridurre la presenza di solventi sintetici, con l’utilizzo di colle viniliche che garantiscono bassissimi livelli di formaldeide, garantiti dalla certificazione in Classe A+ del French VOC Label. A cui si aggiunge l’acquisto di pannelli certificati CARB (*) per la produzione di tutti i pavimenti e i rivestimenti in legno.



(*)  La certificazione CARB, acronimo di California Air Resource Board, è basata sul regolamento Airborne Toxic Control Measure (ATCM) la cui finalità è di ridurre e controllare le emissioni di formaldeide dai materiali a base legno utilizzati sul territorio della California. La certificazione CARB, sebbene obbligatoria solo in California, è stata assunta come standard di riferimento anche da importanti multinazionali del settore legno-arredo influenzando di fatto anche molti produttori Europei di semilavorati o prodotti finiti.