It / En

L'azienda svizzera che vuole riciclare le emissioni di CO2

Ogni anno emettiamo nell’atmosfera 37 miliardi di tonnellate di anidride carbonica, colpevole del riscaldamento globale e dei suoi effetti sul nostro pianeta. Oltre all’impegno di ciascuno di noi nell’assumere comportamenti atti a preservare il nostro stesso futuro e oltre all’azione di immagazzinamento di CO2 svolta dalle foreste e dal legno, il prestigioso New York Times Magazine ha dato notizia di qualcuno che sta provando a fare quello che finora è sembrato impossibile: catturare le emissioni di CO2 dall’atmosfera e riciclarle.



A provarci sono due imprenditori tedeschi – Cristoph Gebald e Jan Wurzbacker – che si conoscono dal 2003, quando entrambi frequentavano il Politecnico di Zurigo. Insieme nel 2009 hanno fondato la Climeworks, azienda immersa nel verde e nei pascoli di una cittadina di 11mila abitanti a una manciata di chilometri da Zurigo, Hinwil: qui – dove ci sono mucche ovunque, oltre alla sede della casa automobilistica Sauber – il progetto è davvero ambizioso. E chissà, magari risolutivo.



Da due anni sul tetto del suo termovalorizzatore che brucia rifiuti per produrre energia elettrica, l’azienda svizzera ha installato una sorta di grandi lavatrici che catturano l’aria e la convogliano verso una sostanza assorbente formata da grani microscopici ai quali, per reazione chimica, si lega l’anidride carbonica. In questo modo la CO2 si separa dal resto dell’aria e viene immagazzinata in contenitori sotto pressione per essere venduta ai produttori di bibite gassate. Ma il progetto di Gebald e Wurzbacker va molto oltre: consapevoli che la produzione di bibite necessita “solamente” di 6 milioni di tonnellate l’anno di CO2, a Reykjavik stanno provando a produrre combustibili dall’unione di anidride carbonica e idrogeno, immagazzinandola nel sottosuolo. Un progetto pilota che, in sintesi, ha come obiettivo il riciclo delle emissioni in atmosfera: la CO2 emessa nell’aria viene catturata per produrre nuovi combustibili che producono nuova CO2 e così via. 



Funzionerà davvero? Non ci resta che attendere. 


Ciao, hai bisogno di aiuto?