It / En

Etichettatura ambientale degli imballaggi per uno smaltimento corretto

Dal primo gennaio è obbligatoria l’etichettatura ambientale degli imballaggi. Attraverso l’etichetta viene identificato il prodotto e la sua composizione, ma vengono anche date al consumatore indicazioni sullo smaltimento.



Le Linee Guida per la corretta etichettatura ambientale sono state emanate dal Ministero dell’Ambiente, che il 21 novembre scorso ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale n. 360 del 28 settembre 2022. Nelle Linee Guida viene sottolineato che, nel rispetto dei principi della libera circolazione delle merci, per le informazioni obbligatorie di tutti gli imballaggi è possibile adottare i canali digitali. ITLAS ha scelto questa strada, realizzando un codice QR, stampato sugli imballaggi stessi, che una volta inquadrato rimanda a una pagina web dedicata, nella quale sono elencate tutte le tipologie utilizzate dall’azienda e le relative modalità di riutilizzo e/o smaltimento (previa verifica dei singoli regolamenti comunali) del materiale.



Tra gli obiettivi ESG che ITLAS persegue e che vengono rendicontati nel Bilancio di Sostenibilità ci sono la riduzione del consumo di materie prime e l’utilizzo di imballaggi ecosostenibili. Dal 2020 l’azienda utilizza imballaggi a minor peso: l’estensibile è passato da 17 a 15 micron, pur mantenendo la medesima metratura. L’estensibile è cioè più sottile ma maggiormente performante. Sempre dal 2020 vengono utilizzati il termoretraibile 100% riciclato, il pluriball 30% riciclato e l’eco pallet.



Prossimo obiettivo è provare a introdurre la carta in sostituzione degli imballaggi che hanno la plastica come componente.



Scopri come smaltire correttamente gli imballaggi ITLAS: https://www.itlas.com/ita/azienda/sostenibilita/come-ti-riciclo


Ciao, hai bisogno di aiuto?