Sostenibilità

Viaggi sostenibili con Google Maps

Alzi la mano chi non ha mai utilizzato Google Maps. Praticamente quasi nessuno, visto che ormai apriamo la app di navigazione anche per spostarci a piedi nel centro storico della nostra città. È di queste ore l’ultima grande novità che riguarda proprio il servizio internet geografico sviluppato da Google: alle opzioni di viaggio basate sul percorso più veloce e a quelle sulla scelta dei percorsi con o senza pedaggio, oggi è possibile ricercare le alternative per i viaggi sostenibili.

In Italia il servizio è in fase di aggiornamento, dopo essere stato lanciato con successo negli Stati Uniti e in Canada, e dopo una prima sperimentazione europea in Germania. Ma in che cosa consiste? Come funziona? E soprattutto, quali benefici porta all’ambiente e al nostro bilancio familiare?

La nuova funzionalità ci permette di scegliere, come spiega l’agenzia di stampa Ansa, “un percorso ottimizzato per ridurre il consumo di carburante, con il fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica”. Un aspetto che costituisce una preoccupazione reale per il futuro prossimo del nostro Pianeta, considerato che il trasporto su strada (secondo il report 2022 di Statista) è la principale fonte di emissioni di anidride carbonica in Europa e quindi la principale causa del riscaldamento globale. Una volta attivata l’applicazione e inseriti luogo di partenza e destinazione finale, il sistema oggi ci permette di optare la programmazione del percorso più efficiente dal punto di vista del consumo di carburante. Che alla fine, sorprendendoci, potrebbe risultare essere anche quello più veloce.

A spiegarne il funzionamento è Rubén Lozano-Aguilera, senior product manager di Google Maps: “Con pochi tocchi potete vedere il relativo risparmio di carburante e la differenza di tempo tra i due percorsi e scegliere quello più adatto a voi. Volete scegliere sempre e comunque il percorso più veloce, a prescindere da tutto? Nessun problema, basta regolare le preferenze in Impostazioni”.

Se vi chiedete se i benefici a favore dell’ambiente ci sono e ci saranno davvero, ecco i dati di quanto già avvenuto lì dove la nuova Google Maps è in azione. Dal lancio negli Stati Uniti, in Canada e in Germania la stima è che la funzione “percorso sostenibile” abbia già contribuito a far risparmiare più di mezzo milione di tonnellate metriche di emissioni di anidride carbonica, equivalenti a 100mila automobili in meno sulle strade.

Il calcolo del percorso a più basso consumo di carburante dipende ovviamente anche dal tipo di motore del proprio mezzo. Per questo a breve sarà disponibile un’opzione che permetterà, quando si vuole seguire un percorso sostenibile, di scegliere fra benzina o gas, diesel, ibrido o elettrico, a seconda dell’automobile che guidiamo.

Leggi gli altri articoli
Leggi articolo
Certificazioni
10 Nov 2021

Sostenibilità ed economia circolare: il settore legno-arredo Italia guida la transizione ecologica in Europa

Leggi articolo
Sostenibilità
7 Lug 2021

Salute e sicurezza sul luogo di lavoro

Leggi articolo
Sostenibilità
7 Giu 2021

Il futuro della vita sulla terra

To top
contattaci
Scrivici su Whatsapp