Sostenibilità

Pavimenti in legno, una scelta sostenibile

I pavimenti in legno entrano ufficialmente nei piani di lotta al cambiamento climatico. La Commissione europea nei giorni scorsi ha delineato le attività di “carbon farming”: e per ridurre le emissioni di anidride carbonica ha inserito fra le migliori pratiche proprio la posa del parquet all’interno degli spazi abitati. Suggerendone l’utilizzo.

Il perché della scelta di Bruxelles è chiara. Gli alberi mentre crescono immagazzinano le emissioni di CO2. Dopo il taglio – che, in linea con la politica ambientale adottata da ITLAS, deve sempre essere un taglio programmato secondo le regole della gestione forestale sostenibile, con l’obiettivo di “prendersi cura” della foresta e lasciare spazio alle piante più giovani, che nascono spontaneamente oppure che vengono ripiantumate – e nei processi di lavorazione e trasformazione il carbonio catturato rimane all’interno del legno. Pertanto fuori dall’atmosfera, in una sorta di cassaforte naturale che si apre solo nel momento in cui il legno viene bruciato, liberando il carbonio.

Scegliere un pavimento in legno dà quindi una mano alla vita del Pianeta. Oltre a immagazzinare la CO2, un pavimento in legno è altamente efficiente dal punto di vista energetico, sia perché per produrlo non viene utilizzata una grande quantità di energia, sia perché è isolante, in quanto rallenta la conducibilità del calore. Assorbendo la temperatura del riscaldamento dell’ambiente in cui viene posato, il pavimento in legno aiuta a ridurre consumi e costi energetici.

Leggi gli altri articoli
Leggi articolo
Eventi
6 Mar 2019

Collezione Salce di Treviso, la mostra del manifesti sostenibili firmata da Guasco e realizzata con il contributo di Itlas

Leggi articolo
Sostenibilità
30 Ott 2023

Le nostre azioni contano

Leggi articolo
Design
25 Ott 2021

Parquet in bagno: i pro e i contro della scelta

To top
contattaci
Scrivici su Whatsapp