Eventi

Edizione Zero della Biennale del Colore

Alla fornace veneziana Orsoni un viaggio cromatico unico capace di coinvolgere i cinque sensi. Primo colore: il rosso.

La fornace veneziana Orsoni ospiterà La Biennale del Colore nell’Edizione Zero. Un viaggio cromatico unico, in programma giovedì 10 settembre, nel quale il colore ROSSO diventerà protagonista assoluto di una nuova esperienza che coinvolgerà i cinque sensi. L’iniziativa nasce da un’idea di Riccardo Bisazza, presidente della fornace Orsoni Venezia 1888, della celebre colour designer Vicky Syriopoulou e del giornalista e conduttore tivù Giorgio Tartaro.  

Il viaggio cromatico di questa prima edizione sarà affidato all’attore e regista teatrale Gianfelice Facchetti, che narrerà il colore rosso in modo indiretto con una performance suggestiva e interpretato da personaggi autorevoli capaci di coinvolgere i cinque sensi degli ospiti, che diventeranno a loro volta protagonisti della performance sensoriale. 

L’udito sarà affidato al “Fil Rouge Duo” composto da Cecilia Franchini, docente al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, e Lucia Minetti, cantante fra le più apprezzate nel panorama jazzistico italiano. L’olfatto vedrà la presentazione dell’anteprima assoluta della fragranza “Le Sense de Venise”, creata da Bertrand Duchaufour, illustre perfurmer francese per Dior, Christian Lacroix, Acqua di Parma e Lancôme. Il gusto avrà come protagonista la startup italiana della mixology NIO Cocktails, che offrirà un’inedita esperienza sensoriale grazie a cinque differenti cocktails realizzati con i migliori spritz, dando prova di come poter vedere il colore rosso possa cambiare l’esperienza sensoriale gustativa. Nell’occasione sarà presentato “Rosso Veneziano”, versione raffinata e contemporanea dello spritz studiato in esclusiva da Patrick Pistolesi. Ad accompagnarlo, cibi preparati con materie prime locali di Venezia: pietanze rigorosamente di colore rosso ma prive di coloranti. La vista sarà sollecitata dalle fiamme dell’ultimo e unico fuoco vivo di Venezia, quello della fornace Orsoni, che brucia dal 1888. Infine il tatto: ad accompagnare gli ospiti sarà il percorso cromatico della “Biblioteca del Colore”.

Da sottolineare che su una parte della pavimentazione della fornace veneziana sono state posate “Assi del Cansiglio” di Itlas, nella finitura Faggio Foresta Viva. Il parquet – che è stato realizzato con il legno di faggio abbattuto dalla tempesta Vaia dell’ottobre 2018 – è stato personalizzato dalla fornace con degli intarsi in mosaico. 

Leggi gli altri articoli
Leggi articolo
Sostenibilità
10 Lug 2019

L’azienda svizzera che vuole riciclare le emissioni di CO2

Leggi articolo
Sostenibilità
27 Apr 2021

Ridurre gli sprechi per contribuire a cambiare il mondo

Leggi articolo
Eventi
2 Dic 2022

È nata Confindustria Veneto Est

To top
contattaci
Scrivici su Whatsapp