It / En

Massimiliano Ossini in diretta con ITLAS

Il conduttore televisivo Massimiliano Ossini, ospite della seconda Live su Instagram di Itlas. “Dobbiamo cambiare strategia, se vogliamo sfruttare davvero questo momento. Città più green, prodotto di qualità Made in Italy e uno stile di vita in grado di alzare le nostre difese immunitarie”



“Ripartiamo cercando di cambiare strategia, sfruttando questo momento negativo per ripensare ad una vita più green, nella quale il nostro prodotto italiano diventi il vero protagonista”. A dichiararlo è Massimiliano Ossini, conduttore televisivo, ospite della seconda puntata live sulla piattaforma Instagram di Itlas





Intervistato da Patrizio Dei Tos, fondatore e amministratore dell’azienda, Ossini ha spaziato su moltissimi temi. Partendo dalla sua grande passione per la montagna – che ha messo nero su bianco anche nei due libri pubblicati, “Kalipé, lo spirito della montagna” e “Kalipé, il cammino della semplicità” – che significa fatica fisica ma anche allenamento interiore da cui trarre energie positive. “Sentire i profumi, ascoltate il silenzio. Questa è la montagna”, ha spiegato il conduttore, che ha poi raccontato come ha vissuto e come sta vivendo la pandemia da COVID-19 in corso. “C’è una parte positiva, perché in questo periodo sono riuscito a godere i miei figli in tutte le situazioni più semplici, dallo svegliarsi insieme la mattina al fare i compiti. Qualcosa che nella normalità del mio quotidiano mi era impossibile”.  Ma c’è anche un lato negativo. Ossini punta il dito contro uno Stato dal quale dice che si sarebbe aspettato di più. “Alcuni dei provvedimenti presi sono giusti, ma il blocco totale del sistema industriale porta con sé delle grandi difficoltà nella ripartenza. Questa scelta mi lascia perplesso e credo – sostiene – che sarebbe stato più opportuno mantenere accesa, anche se in modo lento, la locomotiva”. 



Linea Verde, Linea Bianca, Uno Mattina Verde, Geo&Geo. Tante le trasmissioni televisive con cui Massimiliano Ossini è entrato nelle case degli italiani e si è fatto conoscere e apprezzare, portando la natura al grande pubblico. Uno spirito positivo e sorridente che, anche in questo momento di grande difficoltà, riesce comunque a vedere sempre il bicchiere mezzo pieno. 



“Sono convito che questo periodo vada sfruttato per cambiare strategia nella consapevolezza delle scelte del nostro futuro. Un futuro che dovrà essere green, ripensando a quello che vogliamo per le nostre città. Una vita con tanto legno, con tutti i benefici che porta con sé. Una vita con meno acquisti, ma di grande qualità come i nostri prodotti italiani”. Da qui secondo Ossini dovrebbe ripartire l’economia del Paese. 



Scelte consapevoli che devono riguardare anche lo stile di vita. E chiude con una riflessione che è una sorta di un appello, rivolto a tutti. “La grande maggioranza di chi si è ammalato e purtroppo di chi ha perso la vita per questo virus aveva delle patologie pregresse legate proprio a stili di vita non adeguati. Cominciamo a pensarci, perché solo alzando le nostre difese immunitarie saremo in grado di mettere il nostro organismo nella condizione di rispondere in modo adeguato”.


Hi, how can i help you?